Pubblicato in: avventure di una scrittrice

Giorno 32

18685399_10155287178629763_1320955437_nEbbene sì, sono di nuovo in fase “celebriamo!” La terza stesura è andata, mi piace, sono soddisfatta del risultato, mi riempie il cuore. Beh, certo, un po’ mi chiedo su che specchi mi dovrò arrampicare nei prossimi giorni per arrivare al quarantacinquesimo con questo blog ma hey… qualcosa farò! Beh… domani però un po’ di relax direi che ci sta tutto. Anche se in effetti sarò abbastanza impegnata a sbaraccare il tutto. Come avevo detto all’inizio di quest’avventura, mi sono rifugiata al mare per un mese, esilio forzato e volontario per potermi concentrare al massimo su questo progetto. Beh, le mie cinque settimane di fuga dal mondo sono praticamente giunte al capolinea quindi… si torna all’ovile (e dal mio cucciolo!) ❤

E fa strano pensare di ritornare a quella routine quando in tutto questo tempo ho respirato la mia storia e il mare… cosa potevo chiedere di più? E mi sento un po’ come l’eroe di Vogler che dopo tutto il suo percorso torna all’inizio, profondamente cambiato. Ecco, mi sento con uno sguardo diverso su me stessa e sul mondo. E se mi chiedete: ma in tutto questo, l’antagonista dov’era? Beh… chi è il maggior e più temibile antagonista se non noi stessi?

E’ come se spesso ci mettessimo in gabbia da soli, ci incatenassimo a convenzioni, convinzioni e regole sociali non scritte per nostra stessa scelta. E in questo periodo sono proprio quelle che ho cercato di spezzare. Niente obblighi autoimposti, niente tran-tran, niente di prestabilito. Solo “ora scrivo”, “ora rileggo”, “ora parlo un po’ con i miei personaggi”, “ora non mi preoccupo dell’opinione altrui”, “ora mi prendo il tempo per una meditazione”, “ora faccio due passi per schiarire le idee”. E se proprio devo dirla tutta… ma quanto bene sono stata!!! Sì, certo, c’è da chiedersi se non è un po’ triste festeggiare un traguardo da soli… beh, no! Anche perché non mi sento sola! C’è gente che mi aspetta, amici che si son sempre fatti sentire, persone che, anche se da lontano, brindavano con me. Nei prossimi giorni riabbraccerò tutti quanti loro (beh, non proprio tutti tutti visto che alcuni tra i miei migliori amici sono americani quindi… un po’ distanti al momento… ma con loro c’è stato un lungo, prolungato abbraccio durato oltre un mese, quindi…)

E pensando a quanto m’impongo nella mia vita (anche se devo ammettere che è da qualche anno che un po’ mi ribello… ) mi rendo conto che spesso è per non deludere gli altri. Per essere una brava figlia, amica, nipote… non oso pensare come mi ridurrei se un giorno mi venisse la malaugurata idea di metter su famiglia! Aiut! E per questo oggi la citazione del giorno è stata presa proprio dal mio romanzo: “Siamo tutti schiavi.” Sì. E ci lamentiamo di essere schiavi delle istituzioni, della burocrazia, della crisi, dell’Europa, delle decisioni altrui… ma quanto peggiore è essere schiavi di se stessi? E credo che lo siamo tutti. Siamo schiavizzati dalle nostre stesse emozioni, dalle nostre paure, dalle nostre scelte. Vorremmo esiti diversi pur ripetendo ininterrottamente gli stessi gesti, prendendo le stesse decisioni, facendo gli stessi pensieri. Perchè alla fine le abitudini che ci abbiamo messo una vita a creare sono difficilissime da cambiare. Perché i nostri pensieri (così come le nostre parole) creano la nostra realtà ma è molto più facile lamentarsi e guardare quello che non va piuttosto che gioire per il famoso bicchiere mezzo pieno…

Ecco… non so quanto resisterò quando ritornerò alla solita vita e indosserò i vecchi panni di sempre… mi auguro che la serenità raggiunta in questo periodo, l’equilibrio a cui ho lavorato, la nuova consapevolezza di me mi si siano ben appiccicati addosso e non mi lascino a piedi di nuovo. Diciamo che il percorso sarà questo: continuare a lavorare su di me e mantenere la leggerezza d’animo che sento ora… Dita incrociate!

E intanto… mi godo i miei privati festeggiamenti, mi gusto il dolce ed esprimo anche un desiderio! 😉

Annunci

4 pensieri riguardo “Giorno 32

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...