Pubblicato in: avventure di una scrittrice

Giorno 34

18762728_10155293162294763_890965442_nQuindi, oggi sono tornata a casa e, ovviamente, ho dovuto fare i conti con il post-vacanza: le lavatrici!!! Che non è tanto il fatto di dividere vestiti/biancheria/biancheria per la casa e schiaffare il tutto con il giusto programma… E’ quello che segue, ossia dover stirare, a non essere una mia grande passione… Comunque che ci posso fare, quando tocca tocca!

Però c’è stato anche il momento felicità totale: arrivare a casa e trovare il mio cucciolo (sarà il mio cucciolo anche tra 15 anni, non è questione d’età!) che mi schizza incontro, scodinzola, abbaia, mi fa le feste, mi copre di baci, controlla se ho qualche bocconcino per lui… Insomma… Home sweet Fly! 😉 E ovviamente non poteva mancare la nostra solita passeggiata. In genere io ho i turni ‘dopo-pranzo’ e ‘dopo-cena’… il ‘dopo-colazione’ tocca al nonno! Soprattutto l’uscita dell’una (ora vedremo un po’ con tutto il caldo che è arrivato come modificheremo l’orario, anche lui ha le sue abitudini e i suoi appuntamenti!) è il nostro momento speciale: raramente riesco a convincerlo a fare una mega passeggiatona (che vi posso dire: ha 15 mesi, di energia ne ha da vendere e andrebbe avanti all’infinito!) ma per lo più è lui che mi trascina fino al parco (tipo che partirebbe stile missile e io rischio ogni volta di slogarmi una spalla). Il fatto è che sa benissimo che là ci sono i suoi amici con i quali correre, rotolarsi, fare la lotta (che a volte mi ricorda un po’ un combattimento di karate, dove mimi l’affondo ma in realtà non colpisci -o non dovresti farlo!- realmente l’avversario, è più uno sfioramento visto che viene richiesto il massimo controllo. Beh, tra cani è un po’ la stessa cosa, tengono la bocca spalancata come se dovessero mordere ma alla fine non serrano mai le mandibole… beh, non quando giocano tra loro intendo!)

Insomma, a me vederlo divertirsi con i suoi amici apre veramente il cuore, ma me lo spalanca proprio! E non importa se vuole restare al parco più di due ore, è felice fino alla punta di ogni singolo pelo: ma cosa posso volere di più? Con tutto quello che mi dà lui, che sarà mai qualche ora? Senza contare che sì, a volte avrei da fare e tornerei a casa anche un po’ prima però grazie alle mega corse che si fa torna a casa davvero stanchissimo e se ne sta tranquillo un bel po’, quindi alla fine riesco sempre a recuperare.

Beh, che dire… a volte vorrei essere nella sua testa, capire cosa pensa, come sta, cosa desidera, cosa sogna. E soprattutto vorrei carpire il suo segreto per essere sempre felice, per accontentarsi di una coccola (bah, in realtà non ama esageratamente farsi coccolare se non quando vuole lui: ha il suo caratterino!), per perdonarti qualsiasi cosa, per giustificare le tue lunghe assenze, per essere sempre entusiasta quando torni a casa (e non importa se la mega uscita era qualcosa del tipo ‘arrivo al cancello a prendere la posta’: quando salgo le scale lui è là che scodinzola come se non mi vedesse da ore… beh, almeno lo fa quando non mi segue direttamente in giardino!), per dimenticare all’istante ogni torto subito (tipo il fatto imperdonabile che lo obblighi a mollare la ciabatta che ti ha appena fregato…). Insomma, vorrei davvero sapere come fa a stare sempre ‘nel momento’. Non c’è passato, non c’è futuro… c’è un eterno ‘adesso’. Che poi è un po’ quello che succede ai bambini, no? Succede al mio personaggio più giovane e… beh, probabilmente accadeva anche a noi anni fa.

E’ che questa cavolo di mente tende a non stancarsi mai, no? Rimpiange o rimugina su qualcosa accaduto chissà quanto indietro nel tempo, teme o spera qualcosa che potrebbe accadere in un qualche eventuale futuro…  Qualche volta sì, si connette anche con il presente ma dopo non molto iniziano i problemi di connessione causati, appunto, dalle interferenze di quello che è stato e di quello che potrebbe essere. (Almeno, io funziono così, e cerco anche di correggermi ma ancora non ho ottenuto questi grandi risultati. Se voi conoscete qualche trucco… beh, raccontate pure!)

Comunque credo che davvero se riuscissimo ad essere nel ‘ora’ costantemente viaggeremmo con una marcia in più: nessun fallimento precedente che ci condiziona in maniera negativa, nessun timore di insuccesso o di compiti troppo gravosi per noi che c’impedirebbero di dare del nostro meglio. Solo uno starsene nel momento a godere di quello che stiamo facendo: sono certa che tutto ci verrebbe almeno 10 volte meglio.

Questo è stato un po’ lo stato d’animo delle mie ultime settimane: ho cercato di non chiedermi cosa ne avrei fatto dopo, ho cercato di evitare di ripensare a volte in cui avevo avuto difficoltà a trovare i giusti sviluppi di una storia, a creare una connection con i miei personaggi… Li ascoltavo e scrivevo. Hey, non sto dicendo che ne è uscito un capolavoro, dico che mi sono goduta tutto il processo e questo si è tradotto in fluidità di scrittura e tasselli che andavano al posto giusto da soli. Insomma, una grande avventura che spero di riuscire a rivivere nuovamente (e magari anche in tempi rapidi… che vi posso dire, la pazienza non mi appartiene…)

Comunque… ora il mio maestro di “vivi nel presente” si è presentato con una pallina in bocca: sicuramente non ho la sua saggezza ma il significato di questo lo capisco anch’io! Vado a tornare un po’ bambina, correndo, lanciando palline e ridendo…

Buona serata a noi!

Annunci

5 pensieri riguardo “Giorno 34

  1. Animali e bambini sono davvero i nostri più grandi maestri. Io mi incanto ad osservarli perchè non mentono ed hanno “poteri” che noi abbiamo perso. Uno di questi, forse il più importante, è quello di cui parli tu…vivere nel presente. In fondo è la prima regola ed il fine principale di tutte le tradizioni spirituali orientali millenarie…mica pizza e fichi… 😉 passa una bella giornata 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...