Pubblicato in: avventure di una scrittrice

Lettera a un uomo (giorno 45)

33923286_10156298872884763_4357348547763372032_n

LETTERA A UN UOMO

Puoi amare una donna, puoi amarne due, puoi amarle tutte. Oppure puoi amare un uomo o un dio per venerare il quale segui la strada della castità o ancora, più semplicemente, amare solo te stesso. Non importa chi, come, quando… se dentro di te senti quel sentimento, seguilo. Ma fallo a modo tuo. Non amare come ti hanno insegnato nei film o nei libri o amici più esperti. Non corteggiare con frasi e gesti non tuoi. Non mascherarti, non fingere, non illudere la persona che ami. Mostrati per come sei, fin dal primo momento, perchè la maschera prima o poi cadrà, o diverrà troppo pesante da portare, e a quel punto tutto quello che avevi costruito svanirà come i fantasmi notturni alle prime luci dell’alba.

Fa’ tua questa regola, quella di essere sempre te stesso, in ogni campo. Non inventare un personaggio perfetto e intrigante, perchè in realtà nessuno ama le persone troppo perfette: sono inarrivabili e costruite e fredde e respingenti. Sii fiero delle tue mancanze, dei tuoi fallimenti, dell’auto scassata parcheggiata in strada e di quel paio di chili in più dati dalla birra e che testimoniano delle tue serate tranquille in compagnia degli amici. Mostrati per quello che sei cercando di migliorarti ogni giorno, cercando d’imparare, di scoprire, di sperimentare qualcosa di nuovo, perchè nulla attrae di più di una persona che non si lascia ingabbiare dai suoi allori.

Trova i tuoi miti, impara da loro, ma non seguire passo per passo le loro scelte e le loro azioni. Pensa con la tua testa, senza farti irretire dalle opinioni altrui. Tieni in allenamento il cervello, perchè se un giorno dovessi perdere tutto, sarà solo su di lui che potrai fare affidamento. Ma non lasciarlo parlare sopra i messaggi del cuore, sopra l’istinto, sopra quello che ti sussurra il vento: la mente mente e quello che ti convinci essere il percorso migliore, in base ai tuoi ragionamenti, potrebbe rivelarsi un sentiero tanto sicuro quanto noioso, uno di quelli in cui non vorresti ritrovarti a camminare neanche a novant’anni e armato di bastone.

Concediti di cambiare idea e cambia tu stesso. Nessuno può rimanere immobile nelle sue convinzioni tutta la vita, a meno che non sia morto dentro. L’esperienza, la saggezza, le lezioni apprese ti porteranno a cercare qualcosa di nuovo, di diverso, di migliore per te. Perderai persone per strada e dopo il primo momento di sconforto ti renderai conto di quanto si sia alleggerita la tua vita. Di quanto spazio ci sia da riempire con nuovi incontri. Gli amici vanno e vengono. Ce ne sarà qualcuno che resterà con te per tutta la vita ma non prendertela se qualcun altro si allontanerà da te: impara semplicemente ad apprezzare la loro capacità di cambiamento. Forse le vostre strade si incroceranno ancora e allora avrete molto di più su cui confrontarvi, molto di più per aiutarvi a crescere a vicenda, per spalancarvi l’un l’altro la mente e l’orizzonte.

Non promettere nulla per sempre perchè il sempre a volte dura solo qualche secondo. Anzi, non promettere nulla a nessuno, forse neppure a te stesso perchè non sai chi sarai domani e se quella promessa ti aiuterà o piuttosto ti diventerà un intralcio, un laccio che lentamente ti soffoca l’anima. Soprattutto, non giurare amore eterno. Perchè l’amore è un sentimento che vive e cambia e si trasforma e quella che oggi è una passione travolgente, è il tuo stesso battito del cuore, il tuo stesso respiro, domani potrebbe assumere le sembianze di una splendida amicizia. E se prometti e non puoi mantenere la tua parola, non utilizzare mai un addio come saluto. Perchè quelle semplici cinque lettere sono le più terribili che si possano pronunciare. Sono un rinnegare un’esperienza vissuta con tutto te stesso, sono un negare che ci sia mai stato del sentimento, sono una pistola carica puntata al cuore di chi, fino a ieri, era la tua ragione di vita. No, non pronunciare mai la parola addio, perchè è la ferita più grande che tu possa infliggere e la parola di cui più ti pentirai. Perchè quella persona con cui tanto hai condiviso, che era il tuo confidente, la tua spalla, il tuo compagno di baldoria e di tristezza, ormai ti scorre nelle vene e non potrai mai cancellarla definitivamente dalla tua vita. Piuttosto, rinengare quello che siete stati è come rinnegare un parte di te.

Sii onesto. A nessuno piace scoprire di essere l’amante o l’amico di una persona che non è completamente sincera, di una persona che non ha il coraggio dei suoi pensieri e delle sue azioni. Certo, a volte la tua sincerità esigerà un prezzo alto da pagare ma, puoi esserne certo, ne varrà sempre la pena. Perchè una persona vera è sempre degna di fede, varrà sempre la pena averla accanto, anche se a volte sa ferire come poche altre. Non fingerti migliore, diverso o comunque chi non sei perchè arriverà il giorno in cui dovrai fare i conti con la solitudine che l’essere stato scoperto ti porterà come premio. Ma se anche dovesse arrivare quel giorno, non scegliere come migliore amico una bottiglia di Jack o una qualche altra fuga dalla realtà: affrontala, scusati, riappropriati della tua vita.

Rispetta le persone che ti attorniano, che siano quelle che tengono pulite le strade o quelle che ti stirano la tua camicia preferita. Rispettale e onorale perchè chiunque incroci o con chiunque vivi può avere in serbo quella parola o quel sorriso che ti rallegrerà quando più ne avrai bisogno. Saranno loro ad accendere una luce quando credi che il sole non tornerà più a sorgere. E non tradirle. Non tradire loro e, ancora più importante, non tradire te stesso. La vita ti chiederà sempre il conto di questi tradimenti e non sarà mai a buon mercato.

Emozionati, anche e soprattutto per le piccole cose. Non importa che suscitino un sorriso o una lacrima, lascia che quel brivido ti attraversi e ti faccia sentire vivo. E respira, respira a fondo questa vita e vivila fino in fondo e creala come più ti fa sentire a tuo agio perchè ricorda, il potere di farlo è nelle tue mani. E ama. Ama fino in fondo, ama anche quando rischia di far male. E ancora di più, lasciati amare. Perchè dare e dichiarare amore sottintende una superiorità, una richiesta di avere qualcosa in cambio, ma accettare l’amore che ti viene donato senza che nulla ti venga richiesto in cambio è divino. Ricorda che chi ti ama, ti ama davvero, vuole solo il meglio per te, anche se questo equivale a lasciarti andare, lasciarti libero, lasciarti sbagliare. Quindi non chiudere mai il tuo cuore, per paura, perchè in passato è stato ferito, perchè una volta qualcuno l’ha mandato in mille pezzi. Ricorda, un cuore continua a battere anche quando viene ridotto in frammenti. Lascia libero il tuo, donalo, accetta che qualcuno se ne prenda cura e se alla fine dei tuoi giorni potrai dire di aver conosciuto il vero amore, di averlo accettato, di averlo imparato, di averlo vissuto, sorridi, perchè significa che la tua è stata una vita degna.

Annunci

4 pensieri riguardo “Lettera a un uomo (giorno 45)

  1. Mi sto asciugano le lacrime che scorrono a fiumi sul mio volto, di tutte le lacrime di gioia che ho spontaneamente versato nella mia vita nn ricordo di aver sentito attraversare il mio cuore e la mia anima così tante emozionanti sensazioni. Grazie x avermi offerto l’opportunità di guardare ulteriormente nel fondo della mia anima quando pensavo di averla setacciata abbastanza ma mai come in questa volta in cui, leggere la tua riflessione e profonda analisi dell’io è stata x me una bellissima e emozionante opportunità x rivedere con nuova consapevolezza tutta la mia vita ringraziando Dio dei doni che mi ha generosamente elargito e del privilegio di avere incontrato nella mia vita persone stupende e non, dalle quali ho imparato lezioni che mi hanno arricchita molto. In ultimoTu, persona di un’incredibile estraordinario talento mi hai regalato con la tua incredibile, profonda e lungimirante saggezza emozioni di rigenerazione del mio sentito. Desidero ringraziarti immensamente x ciò che mi hai evocato. Sei una persona di rara bellezza interiore e brillante capacità letterarie, filosofiche, nonché straordinaria innovativa regista cinematografica.Ti auspico una lunga e fruttuosa carriera di vita personale e professionale. Un abbraccione immenso.

    Mi piace

    1. Davvero non ho parole per rispondere a un così bel messaggio. Del resto, ci sono emozioni così cariche di valore che a descriverle possono solo venire sminuite. Sono felice. Sono davvero, enormemente felice di essere riuscita a comunicare alla tua anima e al tuo cuore, a risvegliare sentimenti, a guidarti verso un altro passetto nella scoperta di te. Sono felice perchè significa che ho trovato una persona in grado non solo di leggere e capire ma di “sentire il messaggio” che si cela in ogni mio scritto. Quindi GRAZIE, di cuore, a te. Non solo per il tempo che ti sei presa per leggermi e scrivermi ma per la tua splendida lezione di coraggio e curiosità. Perchè intraprendere un viaggio dentro se stessi, anche se sappiamo benissimo essere l’avventura più incredibile, importante e magica di tutta la nostra vita, richiede una forza e una consapevolezza che in pochi hanno.
      E grazie per le tue dolcissime parole e i tuoi splendidi auguri. Ti abbraccio forte forte, con il cuore e l’anima. Buona vita, buona continua scoperta di te!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...